Kentucky Straight Rye Whiskey Minor Case – Limestone Branch Distillery

Kentucky Straight Rye Whiskey Minor Case – Limestone Branch Distillery

65.00

Tipologia Kentucky Straight Rye Whiskey
Formato 70 cl
Gradazione 45%
USA – Kentucky

Descrizione

Whiskey dal colore ambrato e luminoso, al naso si presenta con note terrose e sensazioni dolci che rimandano alle botti di sherry in cui invecchia, al palato questo Straight Rye Whiskey ha aromi di caramello e frutta secca. È di buona e piacevolissima persistenza. Questo Kentucky Straight Rye Whiskey “Minor Case” è un omaggio a Minor Case Beam, l’antenato dei fondatori della Limestone Branch Distillery. “Questo è un collegamento diretto con il nostro lignaggio familiare da parte di nostro padre, i Beams. Siamo entusiasti di condividere la nostra eredità familiare e orgogliosi di onorare il nostro bisnonno con l’uscita di questo prodotto “, afferma Steve Beam, e ci regala uno Straight Rye Whiskey che affina sei mesi in botti di sherry usate e ci ammalia con i suoi sentori dolci e speziati.

DISTILLERIA

La storia della Limestone Branch Distillery inizia nel 1770, con la nascita di Jacob Beam, agricoltore che, nel cuore del Kentucky – poco distante da dove ha attualmente sede la distilleria. A partire dal 1795 si dedicò alla produzione di Bourbon. Da allora, attraversando momenti e periodi storici diversi – basti pensare all’ondata di proibizionismo che per un lungo periodo arrestò la produzione di alcolici negli U.S.A., ma che non fermò incredibilmente l’attività della distilleria, che grazie a un escamotage continuò a vendere il Bourbon come medicinale, proponendolo sotto prescrizione medica! Il nome del Bourbon più apprezzato fu “Yellowstone”, che si rifà all’omonimo National Park, che, appena inaugurato, attirava la frequentazione e l’entusiasmo degli abitanti dell’intero stato; proprio per “capitalizzare” questo successo venne lanciato un brand di Bourbon che avesse lo stesso nome, le cui vendite raggiunsero l’apice nel 1960, anno in cui lo Yellowstone divenne il marchio più venduto in Kentucky. Dal 2010 a capo della distilleria troviamo Steve e Paul Beam, che utilizzando un ceppo di lieviti del 1895, conservato con amore nel tempo, producono circa una botte di Whiskey al giorno, avvalendosi di un alambicco Pot Still dalla capacità di 150 galloni. L’intera produzione è “Old Fashioned”: tutto viene fatto manualmente, dalla produzione all’etichettatura, mentre le materie prime, come i cereali e l’acqua, provengono da aree contigue alla distilleria. Tutti i Whiskey oggi realizzati non sono filtrati a freddo e vengono imbottigliati senza aggiunta di coloranti. Oggi tra le etichette prodotte troviamo sia Bourbon Whisky sia Rye Whiskey, declinati con alcune Limited Edition come il “Minor Case”, premiato con numerosi riconoscimenti importanti a livello internazionale. Una selezione di prodotti a dir poco interessante, capace di stuzzicare l’interesse di tutti coloro che apprezzano i Bourbon americani.

Ti potrebbe interessare…

Nessun prodotto nel carrello.